Il progetto “SPORT DI TUTTI - edizione QUARTIERI” è promosso dalla società Sport e Salute S.p.A. e realizzato in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali (FSN), le Discipline Sportive Associate (DSA) e gli Enti di Promozione Sportiva (EPS), congiuntamente gli “Organismi Sportivi”.

L’Avviso:

-      mira a sostenere l’associazionismo sportivo di base che opera in contesti territoriali difficili, in collaborazione con altri soggetti operanti sul territorio, utilizzando lo sport e i suoi valori educativi come strumento di sviluppo ed inclusione sociale;

-      intende favorire l’alleanza educativa tra il sistema sportivo e il sistema del Terzo settore grazie a Presidi sportivi ed educativi al servizio delle comunità di riferimento (i “Presidi”);

-      si inserisce in uno scenario sociale caratterizzato da sostanziali differenze tra una zona e l’altra della stessa città, in termini di mancato accesso all’istruzione, agli spazi ricreativi, culturali e sportivi, soprattutto da parte dei minori.

L’Avviso prevede la realizzazione di attività di natura sportiva ed educativa, svolte attraverso Presidi situati in quartieri disagiati, e rivolte a tutta la comunità, con particolare attenzione a bambine e bambini, ragazze e ragazzi, donne e persone over 65.

 

Beneficiari

ASD/SSD iscritte al Registro CONI e affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali (FSN), alle Discipline Sportive Associate (DSA) e agli Enti di Promozione Sportiva (EPS) riconosciuti dal CONI. Eventuali partnership con ulteriori ASD/SSD, Enti del Terzo settore o istituzioni (Enti locali, Istituzioni universitarie, ecc.) per la realizzazione del Presidio educativo/sportivo costituiranno criterio preferenziale.

Il Progetto è rivolto a tutte le persone residenti o domiciliate in quartieri disagiati e/o periferie urbane, con particolare attenzione a bambini/e e ragazzi/e, al fine di offrire uno spazio alternativo e positivo rispetto a contesti territoriali e familiari difficili. Oltre alle attività rivolte ai minori, sono previste anche ulteriori iniziative (es.: incontri con nutrizionisti e testimonial sportivi, eventi) che possano coinvolgere le famiglie e l’intera comunità di riferimento. Beneficiari del Progetto sono, altresì, donne, persone over 65 e bambini/e e ragazzi/e con disabilità che potranno partecipare al Progetto attraverso attività sportiva realizzata appositamente con operatori esperti. Sarà cura della ASD/SSD iscrivere i Beneficiari in Piattaforma, in base alle attività a cui parteciperanno. Non è richiesto, come requisito di accesso per i Beneficiari, il possesso della cittadinanza italiana.

 

Iniziative ammissibili

Il programma di attività sportive e educative, presentato in fase di candidatura in Piattaforma, dovrà prevedere un calendario di attività che si svolga durante tutto l’arco dell’anno di durata delle attività.

In particolare, il programma dovrà essere predisposto per garantire lo svolgimento delle attività di  seguito indicate nel corso dell’anno in modo flessibile, a seconda degli scenari e delle conseguenti esigenze che si presenteranno al momento dell’avvio effettivo dei progetti:

  1. attività sportiva gratuita extra-scolastica per un periodo di circa 8 mesi per bambini/e e ragazzi/e;
  2. attività sportiva gratuita per donne e over 65;
  3. centri estivi della durata di circa 4 settimane durante il periodo di chiusura delle scuole;
  4. doposcuola pomeridiani per i bambini;
  5. incontri con nutrizionisti e testimonial sui corretti stili di vita, sul rispetto delle regole e sui valori positivi dello sport aperti alle famiglie e alla comunità (almeno 4 nel corso dell’anno);
  6. attività specifiche finalizzate all’inclusione di bambini/e e ragazzi/e con disabilità.

In aggiunta a quanto sopra indicato, in fase di candidatura la ASD/SSD Capofila può proporre ulteriori attività, eventi, percorsi sportivi ed educativi destinati anche ad altri target.

Tutte le attività dovranno essere svolte principalmente all’interno dei Presidi, che diventeranno centri di aggregazione e socializzazione; è in ogni caso consentito l’utilizzo di altre strutture presenti nel quartiere - da indicare in sede di presentazione della candidatura - per lo svolgimento di attività non realizzabili all’interno del Presidio. La ASD/SSD dovrà comunicare in fase di adesione la possibilità di fornire il servizio navetta per gli spostamenti.

Le attività dei Presidi sportivo/educativi si svolgeranno per la durata di un anno, a decorrere dalla data di inizio effettivo delle attività previa autorizzazione di Sport e Salute, in orario antimeridiano e/o pomeridiano.

 

Contributi

Le risorse destinate al Progetto sono pari a € 1.947.358,00.

L’importo massimo erogabile alle ASD/SSD Capofila per ciascun Presidio sportivo/educativo approvato, per un anno di attività (12 mesi) è pari ad € 100.000,00.

Il budget preventivo di spesa dovrà essere compilato direttamente in Piattaforma, al momento della candidatura, secondo il format ivi previsto che comprende le seguenti voci:

-  costo per il canone di locazione, per un contributo massimo fino a 10.000,00 € per l’intera durata del Progetto (12 mesi);

-  costo per utenze, fino ad un limite massimo di 3.600,00 € Iva inclusa, per l’intera durata del Progetto (12 mesi);

-  costo del personale (tecnici, altro personale);

-  costo per attrezzature sportive e dispositivi di sicurezza per le misure di contenimento del virus COVID-19;

-  costi per altri materiali (es. per incontri educativi/eventi, ecc.);

-  costi per riqualificazione sia strutturale che di spazi dismessi o in disuso che il Presidio sportivo/educativo vuole destinare a luoghi adibiti allo svolgimento delle attività del Progetto, per un importo massimo di € 25.000,00 IVA inclusa;

-  altri costi (esempio tesseramento, copertura assicurativa, certificati medici).

In caso di lavori di ristrutturazione, l’ASD/SSD dovrà presentare il progetto di esecuzione dei lavori, completi di preventivo, dei lavori di riqualificazione, delle relative tempistiche e foto degli spazi da riqualificare. In caso di valutazione positiva, il soggetto responsabile dovrà entrare in possesso delle necessarie autorizzazioni rilasciate dagli enti pubblici preposti (Comuni, ecc.) per l’avvio dei lavori.

Tutte le spese riferibili al Progetto come da budget preventivato e autorizzato dovranno essere rendicontate attraverso la presentazione di idonea documentazione fiscale e contabile (fatture o ricevute), che dovrà essere caricata nell’apposita sezione in Piattaforma. La ASD/SSD non potrà in nessun caso e a nessun titolo richiedere ai Beneficiari partecipanti al Progetto il pagamento di quote e/o rette (quali, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo: il servizio navetta, l’operatore di sostegno, iscrizione, tesseramento, ecc.). La presenza di eventuali altri finanziamenti dovrà essere comunicata in fase di adesione e comunque approvata preventivamente da Sport e Salute. Eventuali ulteriori finanziamenti già ottenuti direttamente dall’ASD/SSD sono ammessi esclusivamente per la copertura del canone di locazione (laddove non completamente coperto dal finanziamento di Sport e Salute) o stanziati in favore di soggetti e/o per attività non riferibili al programma di attività proposto nell’ambito del Progetto presentato.

 

Procedure e termini

Le candidature per la realizzazione e gestione dei Presidi sportivo/educativi dovranno essere presentate, attraverso la Piattaforma informatica all’indirizzo https://area.sportditutti.it/ a partire dalle ore 12.00 del 15 marzo 2021 sino alle ore 12.00 del 30 giugno 2021.

A partire dal 30 aprile 2021 verranno valutate mensilmente le domande pervenute.

Le candidature via via ammesse al Progetto potranno iniziare le attività ed accedere al contributo, fino ad esaurimento delle risorse.

 

Riferimenti normativi

Progetto “Sport di tutti - Quartieri” - Avviso pubblico per il sostegno all’associazionismo sportivo di base e per la promozione di presidi sportivi ed educativi in quartieri e periferie disagiate