Condividi il link su:

Il potere della lingua. Le parole, i linguaggi per organizzazioni e “comunità” democratiche, inclusive e sostenibili.

Quando: 13 Mar. 2023
A che ora: Dalle 18:00 alle 19:30
Dove: Zoom
Vuoi iscriverti all'evento?


PER ISCRIVERTI

Per partecipare gratuitamente, iscriviti entro il 12 marzo:

- se sei amministratore, amministratrice o dipendente di una cooperativa associata alla Federazione registrati da questa pagina (dopo aver effettuato il login).

- se NON sei amministratore, amministratrice o dipendente di una cooperativa associata alla Federazione, puoi iscriverti compilando questo modulo.

- se sei un o una insegnante iscriviti compilando questo modulo. L’iniziativa è riconosciuta ai fini del diritto/dovere di assolvimento all’obbligo di aggiornamento dei docenti previsto dai vigenti accordi contrattuali del comparto scuola.

Per qualsiasi problema o dubbio, puoi scrivere a formacoop@ftcoop.it

“Quando si esclude il cinquanta per cento dell’umanità dalla produzione della conoscenza, ciò che si perde sono idee che potrebbero cambiare il mondo [….] Troppo spesso però alle donne non è permesso dare un contributo alla risoluzione di tanti problemi mondiali che continuiamo a ritenere insolubili [….]”.
Criado Perez, 2020, “I diritti delle donne sono diritti umani”

Appuntamento online, gratuito e aperto a tutte e tutti, per riflettere sul tema della comunicazione e sull’uso delle parole che, ancora prima di essere pronunciate, intervengono sulle nostre immagini e sulle nostre credenze. La comunicazione, infatti, è un potente motore di cambiamento culturale per il superamento di stereotipi di genere e per contribuire alla creazione di una cultura paritaria, democratica ed inclusiva. Semplici strumenti e pratiche da adottare permettano di rappresentare le persone in modo plurale, realistico e paritario. Partendo proprio dalla scuola, formazione, stampa e dalle istituzioni si può quindi dare un contributo all’adozione di linguaggi e comportamenti rispettosi delle differenze influendo su comportamenti privati e pubblici e costruendo così contesti sempre più equi e sostenibili.

Il tema sarà approfondito da Stefania Cavagnoli, docente di Linguistica applicata e Glottodidattica presso l’Università di Roma Tor Vergata, dove dirige il Centro linguistico di ateneo. Cavagnoli lavora da anni sull’educazione linguistica con particolare riferimento alla lingua di genere.