15 aprile 2022
Condividi il link su:

Paghe a misura di cliente

L’Ufficio paghe della Federazione si riorganizza in tre centri di competenza: software, operativo e consulenza. Obiettivo? Aiutare le cooperative a gestire la trasformazione radicale di tutta la normativa relativa al personale

Le nuove sfide che attendono le aziende si vincono con una corretta gestione delle risorse umane. Le persone vanno formate, accompagnate, creando le condizioni che consentano loro di essere flessibili e dinamiche e di trovare soluzioni in un contesto che cambia alla velocità della luce. Ma va anche assicurata la gestione corretta ed efficiente della relazione formale con il personale, a partire dall’assunzione, passando per la retribuzione e per tutte le possibili fattispecie che possono verificarsi in un rapporto professionale.  

Per questo la Federazione ha rivisto l’attività del proprio Ufficio paghe, al fine di renderla ancora più rispondente a queste esigenze sfidanti. “La riorganizzazione – spiega la viceresponsabile dell’Area Servizi Integrati Mariasilvia Cadeddu parte dall’esigenza di fornire un servizio che gestisca a 360 gradi l’amministrazione del personale, dalla componente ordinaria fino alle esigenze consulenziali più complesse. In questo modo contiamo di aiutare le associate ad affrontare la trasformazione radicale che hanno avuto praticamente tutte le normative relative al personale, nella componente interpretativa ed anche in quella attuativa”. 

A raccogliere questa sfida è stata chiamata Annalisa Dalponte, consulente del lavoro, laureata in Economia e commercio, con un’esperienza importante in Arcese Trasporti e nel suo consorzio servizi. “La riorganizzazione – dice la responsabile del nuovo Servizio paghe – parte da un’ottica di semplificazione, digitalizzazione e ottimizzazione dei processi interni ed esterni. Gli obiettivi che ci siamo dati sono quelli del miglioramento continuo, della proattività e della disponibilità, nuove soft skill di cui le società hanno bisogno in questo momento particolarmente complesso, in cui più che mai va tenuta sotto controllo la dimensione del costo del lavoro anche in visione previsionale”.  

Il progetto si poggia sulla divisione dell’ufficio in tre centri di competenza: l’area software che si occupa della gestione, manutenzione e aggiornamento degli applicativi e che sarà cruciale in ottica di sviluppo, con nuovi strumenti ICT per tenere monitorato il costo del lavoro. Poi c’è il centro operativo, che eroga il servizio dei cedolini e tutti gli adempimenti collegati ed infine il centro di consulenza, che gestisce l’amministrazione ordinaria del personale, con il supporto del servizio sindacale per le questioni più complesse. 

Chi si rivolge all’ufficio paghe oggi può dunque beneficiare di una consulenza integrata, che poggia sulla collaborazione tra più uffici – dall’ICT alla consulenza specialistica legale e sindacale – con un’offerta più performante e un valore aggiunto che solo la Federazione può offrire, considerata l’alta specializzazione sulle caratteristiche peculiari delle imprese cooperative.  

Richiedi il Servizio Paghe