07 giugno 2022
Condividi il link su:

Rotte cooperative - saper navigare in tempi incerti

Percorso progettato a partire dalle specifiche esigenze della cooperativa, con la quale verranno concordati temi e calendario. La proposta è rivolta, in particolare, al personale dipendente delle cooperative, dai ruoli apicali ai neoassunti, e alla base sociale.
La cooperazione, storicamente, ha dato il meglio di sé nei momenti di crisi. L’innovazione sociale di cui le cooperative sono generatrici è un tratto distintivo che ha caratterizzato momenti cruciali della storia moderna e contemporanea. A fine ‘800, quando malattie, emigrazione e marginalità rispetto ai processi di progressiva industrializzazione stavano mettendo in ginocchio l’economia e la società trentina, nacquero le prime forme cooperative nell’ambito del credito, del consumo, dell’agricoltura. Negli anni ’70 e ’80 del ‘900, nuove sfide date dalla crisi petrolifera, dalla fase post-industriale, dall’emergere di nuovi bisogni sociali e nuove povertà, portarono alla nascita delle cooperative di produzione lavoro prima e le cooperative sociali poi.

Oggi, nonostante il Trentino si collochi sempre ai vertici delle statistiche sul ben vivere, gli effetti della pandemia, il fragile equilibrio internazionale con una guerra ai confini dell’Europa orientale, la crisi economica non ancora alle spalle, e le istanze climatiche e ambientali non più procrastinabili interpellano fortemente la cooperazione a giocare, ancora una volta, la sua parte. A tracciare rotte nuove, a continuare ad essere “laboratorio territoriale” per coniugare la dimensione locale a quella globale, indissolubilmente intrecciate. La formazione si pone come obiettivo primario quello di offrire spazi di riflessione e dialogo nelle e tra le cooperative, affinché le soluzioni, le rotte siano anch’esse frutto di un esercizio cooperativo.

Per leggere la proposta completa clicca qui 

Per maggiori info: formacoop@ftcoop.it - 0461/898634